Quando arrivai alla Monument Valley entrai in un negozio che vendeva meravigliosi oggetti creati dai nativi.
Ma ad appassionarmi furono subito i flauti nativi americani.
Non ci crederete ma suonarli non è cosi’ difficile, basta seguire alcune piccole regole.
La cosa importante è comperare il flauto giusto e per flauto giusto intendo uno strumento che emetta un buon suono.
Purtroppo uno strumento buono costa parecchio ma la buona notizia è che vi durerà una vita.
Cercando su Internet ho trovato solo due buoni flauti da proporvi.
Il primo è in acero, fatto naturalmente a mano con chiave di basso.
Essendo fatto a mano naturalmente è in edizione limitata.
Ed è questo:
http://amzn.to/2BDByfW
91oFoiPLCtL._SL1500_
Cliccate sulle foto per saperne di piu’ o, nel caso, acquistarlo.

Un altro flauto molto bello è questo che vedete qua sotto.
Realizzato in legno di ciliegio.
E in chiave di Re ed è naturalmente fatto a mano.
http://amzn.to/2kgu8v0
91Npp1Y2V7L._SL1500_Anche in questo caso vi basta cliccare sulla foto per saperne di piu’ o nel caso acquistarlo.
Ma se vi interessa veramente imparare a suonare occorre un manuale.
Questo è certamente il migliore in circolazione per chi incomincia da zero:
http://amzn.to/2nn3FN9

51sBqShg6IL
Cliccate sulla copertina per saperne di piu’ e se volete acquistarlo.

Un ultimo consiglio, se volete imparare ascoltate qualche cd di NAKAI, forse il piu’ famoso suonatore di flauto indiano.
Ascoltando capirete cosa si puo’ ottenere da questo strumento e fidatevi verrete presi da una voglia pazzesca di suonarlo.