Una delle maggiori testimonianze dei nativi d’America, più precisamente degli antichi Puebloans (Ancient Pueblo People), il Parco Nazionale Bandelier del New Mexico è un rinomato sito archeologico, ma anche un luogo che lascerà senza fiato gli amanti della natura. Per raggiungerlo, nonostante sia a 45 minuti da Santa Fe, di solito è consigliabile andare in aereo a Albuquerque, ed affittare un’auto per percorrere i 150 km che lo separano dal Parco. E’ possibile trovare dei voli low cost statunitensi, e consultando le offerte del 2011 potreste imbattervi in last minute convenienti per questa destinazione, con ottime offerte in hotel.
Il Parco Nazionale Bandelier è un luogo molto suggestivo, lì potrete immergervi nella sua storia raggiungendo le vecchie abitazioni rupestri dei nativi, scavate nella roccia, con le stesse scale in legno da loro utilizzate, ed ammirare lo splendido panorama che spazia sul nord del New Mexico. Ci vuole un po’ di preparazione fisica e “mentale” per raggiungere le grotte, perché a tratti ci si deve anche arrampicare e alcune delle scale sono molto strette, ma vi assicuriamo che ne vale la pena.La tappa iniziale del vostro tour nel Parco sarà il Visitor Center, dove riceverete mappe ed informazioni e potrete acquistare libri che narrano la storia dei Puebloans, nonché souvenir e gioielli che riproducono quelli usati dai nativi. Per vedere il maggior numero di grotte, prendete il “Main Loop”, un percorso situato alle spalle del Visitor Center, diretto verso il Frijoles Canyon.

khndzoresk_5.jpg

Il tragitto è abbastanza semplice, soprattutto nella parte iniziale, e se volete saperne di più di quello che vedrete, potrete prenotare una guida privata o partecipare ad una visita guidata gratuita, effettuata dai Ranger. Inoltre, presso il Visitor Center, non perdete il video introduttivo al Parco, della durata di circa 10 minuti.Si pensa che questo territorio venne occupato per almeno 10000 anni, e tra il 1150 e il 1325 vi si insediarono i gli antenati degli attuali indiani Pueblo.
Si trattava di contadini provenienti da Chaco Canyon e Mesa Verde, in viaggio alla ricerca di acqua e terra fertile. Oltre alle abitazioni potrete vedere un “Kiva”, ovvero un’antica struttura cerimoniale (prenotate l’ingresso qualche giorno prima, o sarà impossibile trovare spazio) e inerpicarvi su un sentiero da cui è possibile ammirare tutta la valle e l’antico insediamento.
Dopo questo imperdibile tuffo nella storia, godetevi il meraviglioso paesaggio naturale continuando con delle escursioni, o semplicemente lasciandovi rapire dalla bellezza del panorama.