Io, il Grande Spirito, ti dono, perché sia tuo per sempre, il diritto di godere liberamente di questo mondo. Ti dono gli anni che sono davanti a te, il mondo che é intorno a te. Ti dono il Sole durante il giorno, la Luna e le Stelle durante la notte, con la capacità di svegliarti quando la Terra si volge alla luce del Sole, di addormentarti quando la notte viene. Ti dono la bellezza della Terra alla luce dell’aurora, con la visione del Sole che sale sulle vette, e del suo splendore sui campi, e del suo scintillio sui fiumi. Tuoi sono lo spettacolo della vita che ricomincia sulla Terra, il suono di tutto ciò che vive e che canta, la sensazione che solleva il cuore al cominciare di un altro giorno. Ti dono la speranza della Primavera, con lo spettacolo del suo lento svolgersi dai vincoli dell’Inverno e del graduale svelarsi dei segreti tesori. Ti dono l’indescrivibile glorioso spettacolo di un giorno di Estate. Ti dono l’eterna promessa dell’Autunno, e con essa la fede che tutto ciò che vive, rivivrà. Ti dono la quiete della Terra in un giorno d’Inverno, con la sua veste di candore immacolato non fatta da mano d’uomo. Ti dono tutta la gioia delle mutevoli stagioni che non sono mai venuti meno sulla Terra. Ti dono la quiete della montagna, la visione del mondo che sorride intorno. Ti dono il sentiero che porta alla valle, con gli alberi che si elevano come silenziose sentinelle a guardia dei quieti sentieri della pianura nei quali puoi essere solo. Ti dono il canto, che ha rallegrato il mondo fin da quando gli uccelli cominciarono a gorgheggiare. Ti dono la bellezza che ha adornato la Terra fin da quando i fiori cominciarono a sbocciare, e le lampade d’argento che hanno illuminato il cielo, fin da quando cominciarono a scintillare le stelle. Ti dono la saggezza, la salute, il potere di pensare, di sapere, di comprendere; la forza di conquistare il cuore dei bimbi e di tenere alta la testa fra gli uomini. Ti dono le acque della Terra, il gorgoglio del torrente che discende dalla montagna, e il gorgoglio del fiume. Ti dono la bellezza del mare che riflette nelle piccole onde il bacio del Sole. Ti dono le acque che evaporano nell’aria , e la pioggia, e i venti, e la neve che riveste il mondo in una notte. Ti dono il potere di ricordare e di dimenticare, la forza di perdonare e di amare. Ti dono il passato con la sua eredità di bene e di male; ti dono il presente con le sue illimitate possibilità; ti dono l’avvenire , con il tempo che non ha mai fine e che non conosce il dolore. Ti dono i fervidi pensieri della giovinezza e il ricordo degli anni trascorsi, la speranza della vita che comincia, il sogno dei giorni a venire, la facoltà di guardare in quello che fu. Ti dono il tempo dell’attesa e il tempo dell’adempimento. Ti dono lo spirito che la buona fortuna non corrompe e che la cattiva non abbatte. Ti dono la calma che permette di guardare il mondo senza essere sconfortati, il cuore che non si sgomenta, il coraggio che non esita, la fede che non viene meno nell’ombra della morte, il potere di credere nello Spirito eterno del mondo.