La tecnica per incontrare il proprio animale totem è in realtà semplicissima. Mettetevi comodi su una sedia a schienale diritto o sdraiati.

Chiudete gli occhi e dedicatevi all’esercizio di rilassamento, continuandolo finché il vostro corpo e la vostra mente non siano riposati e in pace.
A questo punto visualizzate davanti a voi una grotta o un’ apertura simile nella terra, che può essere anche il tronco cavo di un albero, una buca, un pozzo, lasciate che questa immagine abbia il tempo di diventare ben nitida e stabile quindi procedete verso di essa e alla fine entratevi dentro.
Non tentate di vedervi dall’esterno come se steste osservando il personaggio di un film ma al contrario cercate di essere davvero lì dove la vostra mente dice che dovete essere, intenti a camminare e a sentire l’ambiente circostante percepite voi stessi nella vostra intimità più profonda.

Una volta dentro la grotta, vi verrà incontro una guida che può assumere una tra molte forme non abbiate aspettative a riguardo ma uno stato mentale di totale apertura e accettazione deve rappresentarvi totalmente altrimenti fallirete. Maschile o femminile che sia potrà essere percepita semplicemente come una luce splendente, mobile, o sotto le spoglie di un vecchio con la barba grigia o persino di un animale. Se la guida assume la forma animale potete stare certi che non si tratta del vostro ausiliario animale ma di un compagno che vi condurrà nel reame interiore. Nelle profondità della grotta o dell’apertura, c’è una galleria che giunge nelle viscere della terra. La guida allora vi accompagnerà dentro la galleria. Percorrendola, può darsi che abbiate una sensazione di rapida accelerazione.

Non allontanatevi: è perfettamente naturale e normale. Alla fine uscirete con la vostra guida in un paesaggio interiore. A questo punto concedetevi il tempo di acclimatarvi e guardarvi attorno. Di che genere di paesaggio si tratta? Ci sono alberi, montagne, fiumi, laghi? Che ora del giorno è? Fa freddo o caldo? Spira vento o l’aria è immobile? Quando vi sentirete abbastanza «a casa», sarà il momento di procedere all’esplorazione. La guida attenderà il vostro ritorno. Il vostro scopo consiste nel cercare un animale (o più di uno) in questo paesaggio. Prendete nota di tutti quelli che vedete, e non sottovalutateli se sono minuscoli e sembrano insignificanti. Molti preferirebbero un magnifico lupo, un orso, un leone quale ausiliario animale, forse senza rendersi conto che uno dei più potenti animali nella tradizione americana indigena è l’umile topo. Nello sciamanesimo classico, bisognerebbe vedere il proprio ausiliario animale da tre angolazioni diverse ma potete anche fidarvi dell’istinto per individuare l’animale a voi appropriato. Ovviamente dovrete evitare tutti gli animali che vi mostrino zanne scoperte poiché non agiranno da ausiliari bensì ostacoleranno il vostro cammino.

Una volta visto un animale, o più animali totem, che sembri avere un’affinità con voi siate pronti ad accogliere qualsiasi insegnamento voglia darvi per quanto possiate non comprendere subito sarà una cosa che vi porterà saggezza proveniente dalla vostra stessa anima, evitate subito di dare giudizi avventati a ciò che credete di aver sentito o ricevuto perché se non capite è colpa vostra che non siete totalmente in linea con la vostra anima non dell’anima che non si fa capire. Se non si è ancora accostato a voi, aspettate di vedere se lo fa.

Ciò che accade a questo punto, non sta a me dirvelo. Il vostro animale totem può interagire con voi in mille modi diversi. Quando sentite che l’esperienza è conclusa, prendete semplicemente congedo dal vostro animale totem e uscite dalla galleria con la vostra guida ringraziando dell’esperienza e degli insegnamenti oltre che della possibilità avuta.

Al momento di dare l’addio alla vostra guida all’imboccatura della grotta, createvi l’immagine della vostra stanza e gentilmente unitevi al vostro corpo che è là. Respirate a fondo ancora per un pò, muovete braccia e gambe, aprite gli occhi. Non appena vi sarete completamente ricollegati al vostro ambiente normale quello reale è consigliabile prendere appunti precisi descrivendo ogni visione od oggetto simbolico offertovi dal vostro animale.